Orietta Berti

Orietta Berti Comincia a cantare giovanissima, studiando musica e canto lirico. Nel 1964 s’impone all’attenzione del pubblico con le canzoni di Suor sorriso. Ma il grande successo le arriva nel 1965 quando vince clamorosamente il concorso Un disco per l’estate con la canzone Tu sei quello. Da allora diviene una delle interpreti italiane più amate da tutto il pubblico. Non solo per le sue indiscusse qualità vocali, ma anche per la simpatia e la spontaneità che la contraddistinguono.

orietta-berti_1_banner-630x380

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Dal 1966 al 1992 partecipa per ben undici volte al Festival di Sanremo e prende parte dieci volte al Disco per l’Estate. Dal ’68 al ’74 è una delle protagoniste di Canzonissima, riuscendo sempre ad entrare nella finalissima. Negli anni ’72, ’73 e ’74 incide tre album di successo dedicati al repertorio folk. Nei primi anni ottanta incide una serie di canzoni per i bambini, da Barbapapà a La balena, che è anche sigla di Domenica in. Dal 1984, con l’album Le mie nuove canzoni inizia a prodursi da sola, avviando una proficua collaborazione con Umberto Balsamo e Cristiano Malgioglio, che firmano per lei intensi brani d’amore interpretati dalla cantante con grande partecipazione emotiva. Dopo aver partecipato ancora al Festival di Sanremo nell’86 e nel ’92, sempre nel 1992 è ospite fissa, con Giorgio Faletti, del programma Acqua calda su RaiDue. Passata a Italia Uno nel 1993, conduce, con le ragazze di Non è la Rai la trasmissione Rock & Roll. Nel 1995 festeggia trent’anni di carriera con la presenza fissa, in qualità di ospite, alla produzione 95­96 della fortunata trasmissione di RaiUno Domenica in.

orietta-berti_2_banner-630x380

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nello stesso anno esce il suo nuovo album Per questo ed infito amore, che contiene grandi classici delle più belle melodie internazionali, registrati dal vivo con una grande orchestra ed arrangiati da grandi nomi della direzione d’orchestra Puccio Roelens/Sauro Sili/Libano, la partecipazione del coro delle famose The Swingle Singers. Il disco contiene inoltre due inediti: uno, che dà il titolo all’album e l’altro, Semplici, scritto da Gatto Panceri. Dal 1997 è ospite anche nel programma pomeridiano della domenica, di RaiTre, Quelli che… il calcio condotto da Fabio Fazio. Le viene affidata poi la conduzione della serata Sanremo giovani dell’edizione 1998 del Festival. Nel febbraio 1999 dal Teatro Casinò Municipale di Sanremo, insieme a Fabio Fazio e Teo Teocoli, conduce Sanremo Notte, l’appuntamento che accompagna la 49 a Edizione del Festival .
Oltre quindici milioni di dischi venduti, quattro dischi d’oro e due d’argento, tournèe in tutte le parti del mondo, ma soprattutto un grandissimo affetto da parte del suo pubblico. Sono questi gli ingredienti che fanno della Berti una tra le maggiori protagoniste della nostra musica leggera. Indimenticabili suoi grandissimi successi come Non illuderti mai, Tipitipiti, Finchè la barca va, Io tu e le rose, Una bambola blu.

orietta-berti_3_banner-630x380

Share This Post On