Thirty Seconds to Mars

I 30 Seconds to Mars

I 30 Seconds to Mars sono un gruppo statunitense fondato nel 1998 a Los Angeles, California, da Jared Leto e dal fratello Shannon Leto. Il genere di appartenenza della band è molto discusso: se alcune fonti definiscono il gruppo come alternative rock, altre lo insericono invece all’interno della terza e più recente corrente del genere di derivazione hardcore punk noto come emo. Taluni elementi del sound della band hanno inoltre portato ad associarla al cosiddetto hard rock e al neoprogressive, mentre il noto database online All Music Guide predilige la definizione di post-grunge.

thirty-seconds-to-marsCreato nel 1998 da Jared Leto con suo fratello Shannon, i 30 Seconds to Mars cominciarono come un piccolo progetto casalingo. Le cose, tuttavia, iniziarono velocemente a crescere, e Matt Wachter si unì alla band come bassista. Dopo qualche cambio di chitarrista (i primi due chitarristi del gruppo, Kevin Drake e Solon Bixler, lasciarono la band in breve tempo), i tre, dopo un’audizione, invitarono Tomo Miličević a far parte del gruppo. Miličević suona anche le tastiere ed è anche un violinista professionista.

Il nome del gruppo da un’intervista della Virgin Records:

« Abbiamo trovato su internet delle teorie di un professore di Harvard, riguardanti la tecnologia sempre più avanzata. Una delle sotto teorie si chiamava Thirty Seconds to Mars e noi l’abbiamo scelta perché ci sentiamo a 30 secondi da marte e secondo noi questo nome rappresenta bene la nostra musica. »
(Jared e Shannon spiegano il nome della band)
Sorprendentemente, anche se Leto è un attore hollywoodiano di discreta fama, preferisce non usare il proprio nome per garantire popolarità alla band. Oltretutto, non vuole che l’attenzione sia focalizzata su di lui piuttosto che sul resto del gruppo e si rifiuta di suonare in locali che usino il suo nome per promuovere le serate.

30-seconds-to-MarsL’impatto del loro nuovo sound – definito dalla critica come apocalittico, marziano e devastante – non lascia indifferenti e i Puddle of Mudd, ancora prima che esca l’album, li chiamano ad aprire i concerti.

L’omonimo album di debutto, 30 Seconds to Mars, prodotto da Bob Ezrin e Brian Virtue, è stato pubblicato nell’agosto del 2002 ed è stato acclamato dalla critica. Tuttavia non ottenne ottime vendite, dovuto soprattutto dalla scarsa promozione. L’album è stato anticipato dal singolo Capricorn (A Brand New Name), che entra subito in vetta alla classifica americana degli esordienti, la Billboard Heatseekers Chart e nella Mainstream Rock Tracks raggiunse la trentunesima posizione. Successivamente fu estratto Edge of the Earth, ma non riuscì a raggiungere il successo del singolo precedente.

Nel gennaio 2003, Solon Bixler lasciò la band e Tomo Miličević, grande fan della band, superò l’audizione su 200 aspiranti. Il 3 febbraio 2003 ci fu la prima apparizione pubblica della band con Tomo Miličević al Late Late Show with Craig Kilborn.

Dopo un tour come supporter agli Incubus, MTV America li invita al programma Campus Invasion e la loro visibilità si impenna. La band piace, porta una ventata di novità e un’immagine fresca pur conservando un’attitudine tipicamente rock’n’roll.

Nonostante il modesto successo di pubblico, dovuto in grande misura alla scarsa promozione, la band non si è arresa. Per la realizzazione del secondo album lavorano su un quantitativo di pezzi pari a 40, focalizzando poi l’attenzione su 10 tracce.

Il loro secondo album, A Beautiful Lie, è stato pubblicato nell’agosto del 2005. Lo sviluppo del secondo album ha richiesto tre anni di tempo e molti viaggi attraverso quattro continenti. La produzione è stata affidata a Josh Abraham, già produttore di Orgy, Velvet Revolver e Linkin Park, in collaborazione con gli stessi 30 Seconds to Mars.
Visto che A Beautiful Lie è stato messo in rete cinque mesi prima della sua uscita ufficiale, la band decise di includere due tracce bonus: Battle of One (canzone che inizialmente fu decisa come traccia titolo dell’album) e Hunter (una cover di Björk). Per promuovere meglio l’album, sono stati inseriti dei “golden passes” in un certo numero di copie, che hanno garantito ai loro possessori l’accesso gratis ai concerti dei 30 Seconds to Mars e l’accesso al backstage. L’album dopo pochi mesi ha venduto più di 500.000 copie.

Dopo aver fatto da supporto a gruppi come Audioslave e Seether, nel marzo 2006 la band ha iniziato il primo tour da headliner, chiamato Forever Night, Never Day.

Il 23 agosto 2006, A Beautiful Lie è stato certificato disco d’oro dalla RIAA, ed a distanza di pochi mesi, il 13 dicembre 2006, l’album fu certificato disco di platino dalla RIAA per aver venduto oltre un milione di copie. Nel 2006 la band viene nominata in due categorie agli MTV Video Music Awards come Best Rock Video e vince il Best MTV 2 per The Kill. Il 20 novembre 2006, MTV 2 lancia la premiere del video di From Yesterday; il video è il primo della storia autorizzato a girare un video nella Repubblica Popolare Cinese.

30_Seconds_to_Mars_Milan_12-13_February_2008In ottobre la band inaugurò il loro Welcome to the Universe Tour, sponsorizzato da MTV 2. Matt ha dichiarato che il tour era Environmentally Sound; durante i vari concerti non furono emesse sostanze inquinanti.

Nel marzo 2007, durante il concerto di El Paso, in Texas, la band annunciò che quello sarebbe stato l’ultimo concerto di Matt Wachter con i 30 Seconds to Mars. La motivazione principale dell’abbandono di Matt sembra essere la necessità di passare più tempo con la sua famiglia. Gli altri componenti rispettarono la sua decisione, dichiarando che ciò non avrebbe mai cambiato l’affetto che provano per Matt. Qualche settimana dopo, Tim Kelleher entrò a far parte della band, sostituendo Matt durante i concerti, ma non entrando a far parte della band ufficialmente. A metà 2007, Matt Wachter si unì agli Angels & Airwaves (di cui ne è tuttora bassista) dopo l’abbandono di Ryan Sinn dalla band.

La band ha vinto ai TRL Awards, il 14 aprile 2007, come Best New Artist. I 30 Seconds to Mars hanno vinto agli MTV Australia Video Music Awards , il 29 aprile 2007, con il video The Kill nelle categorie Video of the Year e Best Rock Video (il video aveva già vinto molti premi ed aveva avuto molte nomination per MTV, Fuse, mtvU e Billboard negli Stati Uniti). Il video del brano è stato diretto dallo stesso Jared, con lo pseudonimo di Bartholomew Cubbins. Nel 2007 i 30 Seconds to Mars esplodono musicalmente nel vecchio continente e soprattutto in Italia. Vengono candidati a due EMA’S 2007 nella categoria Rock Out e Inter Act. A ritirare il premio Rock Out si presenta Jared, in collegamento telefonico con Shannon e Tomo dalla California, ringraziando i fan e gli Echelon del fatto di essere arrivati fino a quel punto. Nel 2008 la band ha vinto il premio Video Star per A Beautiful Lie agli MTV Asia Awards, due premi ai Kerrang! Awards nelle categorie Best International Band e Best Single e il premio Mejor Artista Rock Internacional agli MTV Video Music Awards Latin America. Il 6 novembre si sono tenuti a Liverpool la quattordicesima edizione degli MTV Europe Music Awards e i 30 Seconds to Mars vinsero entrambi i premi per cui erano stati nominati: Rock Out, che segue la vincita del 2007, e Video Star per A Beautiful Lie.

Nell’agosto del 2008 i 30 Seconds to Mars annunciarono di essere ritornati in studio per la registrazione del loro terzo album. Durante la fase di registrazione, il 15 agosto 2008, la casa discografica EMI intentò una causa contro i 30 Seconds to Mars, che nel 1999 firmarono un contratto di 9 anni con l’etichetta e ad oggi hanno prodotto due album: 30 Seconds to Mars ed A Beautiful Lie. I fratelli Leto sono stati accusati dalla loro ex casa discografica (lasciata il 4 luglio 2008) di non aver realizzato altri 3 album concordati con la major, e per questo motivo è stato loro richiesto un risarcimento danni pari a trenta milioni di dollari.

Il 22 agosto 2008 in un’intervista di Kerrang!, i 30 Seconds to Mars annunciano che Mark Ellis, conosciuto come Flood, stia producendo il terzo album della band.

In un articolo del 14 febbraio 2009 di Kerrang! in esclusiva mondiale, Jared annunciò che il titolo dell’album probabilmente sarebbe stato This Is War. La band dichiarò anche che per la realizzazione di questo album hanno lavorato su un quantitativo di pezzi pari a 120, focalizzando poi l’attenzione su 20 pezzi.

30stm-new-photos-30-seconds-to-mars-20879206-1280-855I 30 Seconds to Mars invitarono tutti i fan a partecipare alla registrazione del terzo album recandosi al Summit del 26 aprile 2009, che si è svolto all’Avalon Club di Los Angeles. Un Summit è l’esperimento dei 30 Seconds to Mars che coinvolge i fan nella prima registrazione globale della storia. La band ha registrato gli applausi, i gridi del proprio pubblico e tutto questo, poi, è stato materiale per il nuovo album.

Nel aprile 2009, Kanye West annunciò sul sito ufficiale la sua collaborazione con Brandon Richard Flowers e Jared per la canzone Hurricane.

Il 28 aprile 2009 i 30 Seconds to Mars sono ritornati sotto contratto con la EMI; di conseguenza la querela di trenta milioni di dollari da parte della casa discografica fu annullata.

Dopo il grande successo del Summit di Los Angeles, l’evento si è replicato in diverse città, tra queste Milano compresa, dove però la band non è stata presente. Dopo i Summit mondiali, dal 10 al 30 agosto 2009 il gruppo ha deciso di lanciare il Digital Summit, ovvero di dare la possibilità di partecipare alle registrazioni dell’album anche a chi non è riuscito a raggiungere una delle città in cui si è svolto uno dei Summit.

Il 1 settembre 2009 i 30 Seconds to Mars confermarono in esclusiva a Buzznet che il nuovo progetto si chiamerà This Is War. Il titolo è stato strettamente collegato alle battaglie che la band stava combattendo, prima su tutte la lunga battaglia legale con la loro casa discografica. Ma Jared ha sempre detto che per loro comprende molto di più, riguarda lo spirito del processo creativo della band. Ha aggiunto che il titolo non deve riferirsi letteralmente a nessuna battaglia specifica; “Inoltre ci sono idee sulla vittoria, idee sui compromessi, sulla sconfitta. Ma penso che, andando avanti, This Is War è sempre stato il titolo che avevamo in mente, quindi è importante perché penso che abbia veramente rappresentato l’obiettivo in modo positivo, in modo convincente.”

L’11 settembre 2009 viene comunicato sul sito ufficiale della band che This Is War sarebbe stato pubblicato il 24 novembre, tuttavia la data di pubblicazione venne nuovamente posticipata per l’8 dicembre. L’album è stato prodotto da Flood (Nine Inch Nails, Depeche Mode, U2), Steve Lillywhite (The Rolling Stones, U2) e dagli stessi 30 Seconds to Mars. L’album è stato anticipato dal singolo Kings and Queens, pubblicato in Italia e negli Stati Uniti il 13 ottobre. Il 5 ottobre 2009 viene annunciato sul sito ufficiale italiano la data di pubblicazione dell’album in Italia per il 4 dicembre 2009.

The Kill, la loro hit inglese, ha vinto il premio Best Single ai Kerrang! Awards dopo che ha raggiunto il record di 94 settimane nella classifica statunitense Modern Rock Tracks, arrivando alla posizione #3 guadagnandosi l’onoreficienza di essere il singolo che è rimasto più settimane nella storia della classifica A Beautiful Lie, la traccia omonima all’album, è il singolo in Nord America e in alcuni stati europei e segue il loro Modern Rock Tracks numero 1 From Yesterday.

thirty_seconds_to_mars_by_xmdctrue-d64trpvDopo un tour australiano di successo e una data a Tokyo, la band ha passato l’estate in Europa, suonando in una serie di concerti e in numerosi festival tra cui Roskilde, Rock am Ring, Pinkpop, Give It A Name, MetaRock, Download, NovaRock e molti altri. Inoltre parteciparono al Taste of Chaos tour con una lista di live che si protrae fino a primavera 2007. In autunno, i 30 Seconds to Mars hanno intrapreso il loro primo viaggio in Sud America, suonando per un pubblico numerosissimo in Messico, Argentina e in Brasile lasciando il pubblico senza fiato per una performance agli MTV Video Music Awards Latin America insieme alla cantante latina Ely Guerra, dove erano nominati per il premio Mejor Artista Rock Internacional.

Il tour inglese iniziato il 24 gennaio 2008 a Newcastle, il più lungo ed esteso tour in quel paese finora, ha immediatamente registrato il tutto esaurito, facendo aggiungere alla band un secondo show all’Hammersmith di Londra. Il tour è stato esteso per inculudere degli show a Parigi, e Amsterdam.

Il 13 Marzo 2007 i 30 Seconds to Mars pubblicano AOL Sessions Undercover, un’EP contenente una cover di Message in a Bottle dei Police.

Il 1 novembre 2007 i 30 Seconds to Mars hanno vinto il premio Rock Out agli MTV Europe Music Awards, che si sono tenuti a Monaco. Jared Leto era sul palco ad accettare il premio e ha messo i suoi compagni di band, Shannon Leto e Tomo Miličević, in vivavoce così hanno potuto ringraziare gli Echelon europei. Le altre nomination per il premio Rock Out erano i Linkin Park, i Fall Out Boy e i My Chemical Romance. La band ha inviato un ringraziamento a tutti i fan che hanno votato per loro agli EMA’S 2007 che gli hanno permesso di vincere il premio Rock Out.

Il 23 dicembre 2007 i 30 Seconds to Mars hanno vinto i Fuse Best of 2007. Dopo aver vinto contro The Used, My Chemical Romance, Muse, Evanescence e KoЯn, ecco quello che scrivono per ringraziare tutti gli Echelon che hanno votato:

« Con oltre sette milioni di voti, i Thirty Seconds To Mars hanno vinto il premio Fuse Best of 2007! La vostra tremenda dimostrazione di supporto è stata incredibile e noi non potremmo mai ringraziarvi abbastanza. È stato un onore e un privilegio fare una battaglia con delle grandi band come quelle e con i loro fantastici fan. L’Echelon ha parlato. Mille grazie a ogni persona che ha votato. Vi auguriamo una felice, sana e salva stagione festiva. »
(Jared, Shannon e Tomo ringraziano gli Echelon)

I 30 Seconds to Mars nuovamente non si accontentano di realizzare un semplice videoclip musicale, ma creano un nuovo cortometraggio, il primo girato interamente al Circolo Polare Artico, dove questa volta viene messo in evidenza il problema della crisi climatica globale. Il video di A Beautiful Lie è il terzo ed ultimo capitolo della triologia degli Short Film realizzati per i singoli precedentemente estratti dall’album A Beautiful Lie (The Kill e From Yesterday).

« Dediseravamo girare questo video da molto tempo, il Circolo Polare Artico è un posto indescrivibilmente bello ma sfortunatamente anche costantemente in pericolo a causa delle complicazioni climatiche ed ambientali. Questo video è la nostra lettera d’amore all’Artico e sarà il nostro mezzo per sensibilizzare tutti i fan dei 30 Seconds to Mars nel combattere questa crisi globale. »
(Jared Leto racconta del video di A Beautiful Lie)

A fine 2007 A Beautiful Lie si è rivelato l’album rock più scaricato nell’iTunes Store italiano.
Il 12 febbraio 2008 Jared Leto suonò una canzone inedita durante la prima data italiana a Milano chiamata Blues Old Song.

In occasione della doppia esibizione in Italia del 12 e 13 febbraio 2008, di cui entrambe le date diventarono tutto esaurito in pochi mesi, il 13 febbraio Alessandro Cattelan ed Elena Santarelli ospitano, in diretta da Piazza del Duomo a Milano, per la seconda volta i 30 Seconds to Mars, per presentare la premiere del nuovo video di A Beautiful Lie. I 30 Seconds to Mars fanno registrare una delle puntate con più ascolti e con più presenze in Piazza del Duomo della nona stagione.

30_seconds_to_mars_shirt_2_by_tinchenxxxx-d4cvjg6I 30 Seconds to Mars hanno aderito all’iniziativa Hollywood for Habitat for Humanity. L’iniziativa, partita nel 2000, si propone di realizzare abitazioni destinate a persone bisognose negli Stati Uniti ed in tutto il mondo. Attori, scrittori, musicisti, agenti, direttori, produttori, sono alcuni delle migliaia dall’organizzazione fondata da Randall Wallace a supporto dell’obiettivo di Habitat for Humanity di rendere gli alloggi per i più bisognosi un problema di coscienza, ma anche di azione. Ecco che, in occasione di questa nobile iniziativa, i 30 Seconds to Mars hanno dato il loro contributo a Carson, in California, per una giornata interamente dedicata alla costruzione di queste abitazioni. Tutti i membri della band, hanno lavorato duramente insieme ad alcuni fan a cui è stata data l’opportunità di diventare volontari.

Il 13 settembre 2008 è uscito un’EP contenente i primi quattro singoli dell’album 4:13 Dream dei The Cure remixati da Jared Leto, Gerard Way, Pete Wentz, Patrick Stump e dagli AFI.

Il 16 settembre 2008 i 30 Seconds to Mars pubblicano su ABeautifulLie.org una versione alternativa per il video di A Beautiful Lie chiamata A Beautiful Lie 2.0. Questa versione vede come registi Jared Leto sotto gli pseudonimi di Bartholomew Cubbins e Angakok Panipaq, e la Deep Friend Production. Questo video è più provocatorio rispetto all’originale e permette di riflettere sui problemi ambientali di oggi. È ricco di effetti grafici, soprattutto di testi che illustrano i problemi del pianeta.

Nell’agosto 2008 i 30 Seconds to Mars hanno dchiarato a tutti i fan della band che al momento si trovano in California, e più precisamente a Los Angeles, alle prese con la registrazione del terzo album.

Il 6 novembre 2008 i 30 Seconds to Mars hanno vinto il premio Rock Out e Video Star per A Beautiful Lie agli MTV Europe Music Awards, che si sono tenuti a Liverpool. Le altre nomination per il premio Rock Out erano Metallica, Slipknot, Linkin Park e Paramore, e le altre nomination per il premio Video Star erano Santogold per L.E.S. Artistes, Weezer per Pork and Beans, Madonna e Justin Timberlake per 4 Minutes e Snoop Dogg per Sensual Seduction. La band ha inviato un ringraziamento a tutti i fan che hanno votato per loro agli EMA’S 2008 che gli hanno permesso di vincere il premio Rock Out e Video Star.

Nel gennaio 2009 arriva una lettera ai 30 Seconds to Mars di MTV Networks International. La lettera li congratulava per aver vinto il premio MTV Gold Video Plays Award (la certificazione d’oro di MTV) per A Beautiful Lie per essere stato uno dei video più eseguiti nel 2008 nei 48 canali di MTV.

In aggiunta al supporto che i 30 Seconds to Mars hanno dimostrato per Habitat for Humanity, la band ha donato gli elmetti autografati usati durante la costruzione di una casa per raccogliere fondi per le famiglie che ne hanno bisogno. Il 100% dei ricavati andrà alle famiglie di Habitat for Humanity.

Nel febbraio 2009 i 30 Seconds to Mars crearono un account sul popolare sito Twitter, dove si possono trovare aggiornamenti della band.

Il 27 gennaio 2009, Kerrang! annuncia i risultati della poll Kerrang! Rock 100: Greatest Videos In The Universe! e The Kill si è aggiudicato il premio miglior video dell’universo[59]. I 30 Seconds to Mars erano nominati anche con From Yesterday, che si aggiudicò il secondo posto.

Formazione:

   • Jared Leto – voce, chitarra, basso, sintetizzatore, programmatore
• Shannon Leto – batteria, percussioni
• Tomo Miličević – chitarra, violino, basso, tastiere, sintetizzatore, programmatore

Share This Post On